top of page

CasaPound Italia presente a Belgrado per la commemorazione di Zoran Vujovic



Belgrado, 23 febbraio - Zoran Vujovic era un giovane nazionalista, sognava una Serbia libera, era pronto a dare la vita per il Kosovo e la Metochia. E lo fece. Morì il 21 febbraio 2008 a Belgrado davanti all’ambasciata americana durante le manifestazioni che mobilitarono migliaia di cittadini al grido di “Kosovo è Serbia”. Quest’anno una nostra delegazione era lì, insieme a giovani da tutto il continente, per alimentare il fuoco della fratellanza tra i popoli d’Europa. Non un progetto, ma un destino comune.

7 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page